TITLE

DESCRIPTION

ASPETTANDO IL PAPA

Di Wayne Paulato da Cuba

I questi giorni sono a Santiago di Cuba dove i preparativi per l’arrivo del Papa procedono ad un ritmo frenetico , nella piazza Della Rivoluzione , a fianco del grande monumento ad Antonio Maceo si sta’ ultimando la costruzione del palco da dove il prossimo 26 di marzo si celebrera’ la messa pubblica . Acccompagno i turisti che sono con me al Castello del Morro ( San Pedro de la Roca ) ed al ritorno carichiamo sul pullman alcune dipendenti e guide per darle uno strappo in citta’ e mi colpisce un commento di una di loro che dice , riferendosi alle strade riasfaltate per l’evento: “ Vedi .. il Papa sta’ gia’ facendo miracoli e non e’ ancora arrivato!!!! “ pero’ un poco piu’ avanti quando il serpente di asfalto nuovo gira a sinistra ed invece noi procediamo dritti nelle solite strade piene di buchi dice con ironia : “Vedi…di qui non passera’ “O come un famoso comico che vuole un incontro con il Sommo Pontefice per intercedere a favore del popolo che dopo le recenti novita’ come la compravendita delle case e delle auto , il lavoro per conto proprio e l’aumento dei salari , riceve la triste notizia che nel 2012 ci sara’ la fine del mondo e dice : “ Ma come proprio adesso ? Credo che noi cubani meritiamo una proroga e chi meglio del Papa che ha connessioni cosi’ “altolocate” puo’ concederla ? “ Anche alla Cattedrale de la Virgen de la Caridad del Cobre fervono i preparativi e tutta l’area sta’ subendo una totale restaurazione….Benvenuto Papa !!!!!!
Certo che sara’ un evento decisamente importante , non dico storico, perche’ la visita di Wojitila e’ stata sicuramente di una magnitudine senza precedenti verso un Papa che , per il suo passato di operaio, e’ stato considerato uno di loro , uno che poteva comprendere i loro problemi mentre questo purtroppo non rappresenta tutto cio’, anche se verso di lui si ha un profondo rispetto per quello che rappresenta come capo di stato e come capo della comunita’ religiosa piu’ grande in America Latina. Dico America Latina perche’ a Cuba non c’e’ questa grande maggioranza di cattolici, molte sono le religioni presenti, Testimoni di Geova , Battisti, Avventisti , Evangelisti, ed in proporzioni dove e’ difficile stabilirne le percentuali tutti accomunati pero’ dalla Santeria o Regla de Ocha , di chiara matrice africana che accomuna tutti e non cozza con nessuna delle religioni classiche avendo adottato sin dai primi del 17mo secolo il cosidetto “ Sincretismo Cattolico” e cioe’ adorando i loro “Orisha” ( dei ) sostituendoli con una immagine di Santo cattolico per non essere vittima dell’inquisizione spagnola . Sicuramente l’aspettativa e’ grande e non si sa’ quali saranno i temi che affronteranno i due capi di stato perche’ con la precedente visita molte sono state le relazioni diplomatiche che si sono affrontate e risolte e molto era il rispetto e la stima reciproca fra Wojitila e Fidel , due personaggi che , con tutto il rispetto e senza togliere niente agli attuali, avevano un peso decisamente maggiore , al punto che mai avevo visto ne’ potuto immaginare che a Cuba , il paese della musica e dei balli , si potesse mantenere un lutto cosi’ stretto per una settimana, come quello appunto stabilito ed attuato per la morte di Giovanni Paolo II . Ti aspettiamo Papa , non ci deludere!!!!

15 Marzo 2012

Lascia un commento

VIAGGI SOLIDALI

Società Cooperativa Sociale Onlus
P.zza della Repubblica, 14
10152 TORINO
Tel: 011-4379468
Email: info@viaggisolidali.it
P.IVA: 08998700010

Silver medal, best Innovation
by a Tour Operator


DOCUMENTAZIONE

Assicurazioni viaggiatore
Contratto di viaggio
Copyright

Rea: TO 10818
Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
Polizza insolvenza: CBL Insurance Europe

Privacy Policy

SIAMO SOCI DI



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Registrandoti alla Newsletter acconsenti alla nostra Privacy Policy