top of page
Monks receive alms bowl at countryside of Thailand_edited.jpg

“La guida delle libere viaggiatrici”… in giro per l’Italia!

Aggiornamento: 6 ott 2022


Al via a maggio una serie di presentazioni di “La guida delle libere viaggiatrici” di Iaia Pedemonte e Manuela Bolchini, edita da Altreconomia e dedicata al viaggio, nella sua declinazione al femminile.

Una guida per donne che amano viaggiare liberamente e in modo sicuro, da sole o in compagnia. Una selezione di viaggi, mete ed esperienze con un’anima femminile, uniche ed originali, in Italia e nel mondo. 


50 mete per donne che amano

viaggiare in Italia e nel mondo


50 “avventure da non perdere”: cammini nella natura, percorsi alla ricerca del silenzio o del cambiamento interiore, sfiziosi soggiorni enogastronomici, raffinati itinerari culturali, esperienze con le contadine e le artigiane nel Sud del mondo, workshop per riappropriarsi del saper fare, imprese sportive per tutti e perfino shopping intelligente.



Si inizia giovedì 16 maggio

a Roma alle ore 18.00

presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma

(Via della Lungara 19 / Sala Tosi)

La presentazione è promossa da Le Funambole e GRT Gender Responsible Tourism – Donne e Turismo Responsabile, e vedrà l’intervento di una delle autrici, Iaia Pedemonte, fondatrice di Gender Responsible Tourism, che dialogherà con Francesca Benassai, guida naturalistica, ideatrice di viaggi e accompagnatrice di Walden Viaggi a Piedi, Marta Marciniak, local coordinator Migrantour Roma, Federica Paoli, esperta di scritture femminili (Le Funambole), e Raffaella Rizzo, geografa e giornalista, direttrice de La Nuova Europa. Modera Silvia Vaccaro, giornalista (Le Funambole) Letture a cura di Elena Fazio, attrice (Le Funambole) Durante la presentazione sarete invitate e invitati a fare domande, raccontare le vostre esperienze di viaggio e i vostri incontri che potrebbero finire nella prossima edizione della guida! 

Per informazioni: silviavaccaro84@gmail.com | 3283385544


Seconda tappa a Castellammare di Stabia (Napoli) venerdì 17 maggio alle 19


in Via San Vincenzo 15, in occasione del 45° anniversario della CPS – Comunità Promozione e Sviluppo


Durante la serata, in cui interviene l’autrice Iaia Pedemonte, si avrà modo di parlare anche del viaggio di turismo responsabile in Senegal promosso da Viaggi Solidali in collaborazione con CPS.


Il tour di presentazioni terminerà

a Milano e a Genova

mercoledì 29 e giovedì 30 maggio

rispettivamente alle 19.00 presso Walden Milano

(Via Vetere 14) e alle 18.00 la libreria

L’Amico ritrovato (Via Luccoli 98)


Un vero e proprio “vademecum”


innovativo e originale per tutte le donne che amano viaggiare, liberamente e in modo sicuro, da sole o in compagnia, in Italia e nel mondo. Un’ampia selezione di viaggi, mete ed esperienze con un’anima femminile: non solo per donne, ma per chiunque voglia viaggiare con sensibilità e curiosità, con il valore aggiunto del “capitale umano” femminile nel turismo responsabile ed ecologico.

Tra le pagine di questa guida si incontrano centinaia di donne, viaggiatrici esperte, imprenditrici locali, cooperanti, rappresentanti di comunità ospitali di ogni parte del mondo tra cui anche quelle di Viaggi Solidali: a pag. 80 si parla, infatti, della “nostra” Tanzania nel capitolo “Bianchi per caso.

Stereotipi al contrario, Albino Peacemakers”, dedicato alle varie realtà che si incontrano durante il nostro tour a partire proprio dall’Associazione ALBINO PEACEMAKERS – da noi sostenuta attraverso le quote solidali di questo itinerario – nata su iniziativa di Martha Mganga, donna tanzaniana coraggiosa, ancora giovanissima e desiderosa di riscatto per aiutare le donne albine discriminate a causa del colore della loro pelle, fino ad arrivare alla storia della piantagione Fair Trade di caffè di Nkoaranga gestita da una cooperativa di famiglie locali, un modo “alternativo” di conoscerete da vicino alcuni tra i protagonisti dei progetti della cooperazione internazionale e locale che sostiene lo sviluppo economico e sociale della Tanzania.

A pag. 124, nel capitolo intitolato “Torino e altre città. Le città secondo Migrantour”, si spiega cosa sono le passeggiate interculturali del Progetto MIGRANTOUR, realizzate oggi in città italiane ed europee e condotte da accompagnatori d’eccezione, i cittadini migranti. Un’iniziativa di turismo responsabile urbano a chilometro zero per scoprire il valore delle migrazioni di ieri e di oggi, grazie allo sguardo di accompagnatori interculturali appositamente formati e capire quanto, nei quartieri multietnici, le migrazioni siano un fattore di arricchimento e trasformazione delle città europee.


31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page