top of page
Monks receive alms bowl at countryside of Thailand_edited.jpg

Facciamo conoscenza con il ghepardo…

Oggi lasciamo lo splendido Etosha Parke ci dirigiamo verso Penduka, lungo il tragitto facciamo tuttavia tappa al Cheetah Conservation Found (CCF), associazione che si occupa della salvaguardia del ghepardo (in inglese cheetah), della cura di esemplari feriti e o di cuccioli rimasti orfani.

La Namibia è il paese che ospita il maggior numero di ghepardi , tuttavia rimane difficile avvistarli in natura avendo questo animale abitudini piuttosto solitarie. All’Etosha Park, vivono circa 80 esemplari di ghepardo ,ma non abbiamo avuto la fortuna di ammirarli e quindi la visita a questa associazione è anche un’ottima opportunità per vedere e conoscere meglio questo felino. Dopo aver visto un video in italiano (!!) sul ghepardo e sull’attività svolta dal CCF,visitiamo anche il museo dove una guida ci spiega in dettaglio abitudini e modalità di vita di questo animale e i progetti in corso per la sua salvaguardia.Abbiamo successivamente fatto un mini safari nella tenuta dell’associazione per vedere da vicino alcuni esemplari che non possono però pù esere reintrodotti in natura perchè non hanno da piccoli ricevuto il neccessario imprinting dalle madri e non sarebbero in grado altrimenti di soppravvivere. La visita , molto interessante, ci ha permesso anche di aggiungere a tutte le nostre foto anche quelle dei primi piani di questi meravigliosi animali. Nel tardo pomeriggio siamo arrivati in capitale, a Penduka, dove avevamo già soggiornato il primo giorno e dove passeremo l’ultima notte in territorio namibiano ,purtroppo :-( !!

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page