top of page
Monks receive alms bowl at countryside of Thailand_edited.jpg

Dal nostro gruppo in Namibia


27 DICEMBRE – PRIME NEWS DALLA NAMBIA

Arrivo nell’Africa tropicale in orario. Qualche difficoltà ad adattarci all’estate e al caldo. La struttura di PenduKa ha un “suo perché” ti accoglie in modo semplice e danzante. La sistemazione nelle stanze in riva al lago è davvero distensiva. Alcuni uccelli tessitori hanno costruito il loro nido sui rami degli alberi del giardino, li ha scovati l’occhio attento di Luca; ora che si è alzato un vento deciso dondolano leggeri ma per nulla in pericolo. Certamente colori, paesaggio e animali (persino le lucertole!) ci sorprendono per la diversità. La visita a Windhoek ci ha stupito . Per arrivarci si percorre la lunghissima Indipendence avenue ma abitare all’inizio o alla fine del suo percorso vuol dire passare da case moderne e confortevoli a case basse in mattoni e lamiera di Katutura che visiteremo al termine del viaggio. Alla stazione, in stile coloniale passano ben quattro treni al giorno, e noi ne abbiamo visto passare uno! (anche se Gianluca dice che era solo un merci!). A cena anche il piatto tipico di vermi del mopane arrostiti che quasi tutti hanno assaggiato e consigliano come stuzzichini per gli aperitivi. Ora alcuni vorrebbero giocare a bigliardo ma non hanno le palle (da biliardo), Lia cerca un barcaiolo per una gita al tramonto sul lago. Diletta, previdente, pensa alla lista della spesa per i prossimi tre giorni nel Namib.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page