top of page
Monks receive alms bowl at countryside of Thailand_edited.jpg

Atrani: oltre le dimensioni

Aggiornamento: 4 ott 2022


Una città normalmente è composta da tante strade. Atrani invece è fatta da un’unica strada



Quando guardi l’orizzonte scopri che non è il mare il suo vero confine, ma il cielo, che in fondo ha il suo stesso colore


Atrani sfida così il cielo e ci costruisce sopra le sue strade, che nascono tutte da quell’unica strada madre. Una strada sola che accartocciandosi da vite a tante altre stradine, diventando più potente della potenza che si credeva avesse il primo telecomando inventato nella storia dell’umanità.


Sul secondo canale della tv, alle spalle della strada, c’è un cortile sommerso da palazzine dai colori lievi



Sul primo canale invece un mare senza spiaggia, quindi libero da bagnanti, secchielli e umanità



L’unico segno dell’uomo è una ringhiera, rigida quanto lo schermo del televisore, ma trasparente e permeabile dalla brezza marina che scappa via dal tubo catodico e ti arriva addosso (forse però la spiaggia c’è, ma dalla strada non si vede).


Il primo canale può diventare il secondo, dipende dal modello di tv, che però, essendo in questo caso il più antico dei modelli, ha solo due canali. Mentre fai zapping lì dall’alto della strada, scopri però una vecchina che guarda il tuo stesso cortiletto, affacciata da una minuscola finestrella



I personaggi si guardano tra loro e la storia va avanti da sé. Le campane risuonano in entrambi i canali


Atrani è più di un paesaggio. Il comune più piccolo d’Italia non riesce a contare tutte le sue dimensioni



Articolo tratto da: “I Torzeons: blog di condivisione di esperienze di viaggio”.

Per saperne di più: http://www.torzeons.com/


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page