TURISTI SOLIDALI... la raccolta fondi di Viaggi Solidali!

Lo stop dei viaggi non ferma la solidarietà

Al via la campagna di Viaggi Solidali per continuare a sostenere i progetti avviati nei paesi che, a causa della pandemia di Covid-19, più stanno soffrendo la mancanza dei viaggiatori.

TURISTI SOLIDALI.
Lo stop dei viaggi non ferma la solidarietà

“Se i turisti non possono partire, i viaggi ce li mettiamo noi!”

Questa è l’idea che sta alla base della campagna di raccolta fondi avviata dalla cooperativa sociale torinese da vent’anni attiva nel campo del turismo responsabile. 

Dopo aver accompagnato per tanto tempo migliaia di turisti in giro per il mondo, con lo scoppio della pandemia di Covid-19, Viaggi Solidali si è ritrovata, come tutti gli altri tour operator italiani, ad annullare le proprie partenze. La preoccupazione è cresciuta, mese dopo mese, pensando alle drammatiche conseguenze che l’assenza dei turisti sta provocando nei paesi di destinazione, contesti dove in molti casi non esiste un turismo domestico in grado di sopperire al calo degli arrivi internazionali e dove i governi non hanno risorse sufficienti per sostenere economicamente chi beneficiava, in modo diretto e indiretto, del lavoro nel settore turistico.

Essere turisti responsabili significa prendere sul serio il turismo, essere consapevoli delle sue potenzialità e scegliere vacanze che, oltre a essere divertenti e rilassanti, permettano anche di sostenere in modo concreto le comunità locali che ospitano i viaggiatori. Per questa ragione i tour di Viaggi Solidali hanno da sempre previsto che, chi partecipa ai viaggi, doni una “quota di solidarietà” pari a 70 euro a persona destinata a sostenere progetti di interesse sociale, culturale e ambientale nei paesi visitati. Tale “fondo di solidarietà” ha raccolto nel corso degli anni migliaia di euro che hanno permesso di raggiungere risultati significativi in campo sociale e ambientale.

Birmania_2

Senza viaggi e turisti,

tutte queste attività rischiano di non essere sostenibili.

Per questa ragione, Viaggi Solidali ha deciso, pur nel mezzo della più grave crisi mai registrata dal turismo, di rispondere con uno slancio di fiducia nel futuro lanciando la campagna “Turisti solidali”. L’obiettivo è chiaro: in un periodo senza turisti, occorre mettere a disposizione un fondo di solidarietà eccezionale per continuare a sostenere i progetti avviati nei paesi che più stanno soffrendo la mancanza dei viaggiatori.

Senegal

Per le comunità locali, la campagna significherà di fatto 

ricevere l’equivalente delle quote di solidarietà di un viaggio…

…CHE NON E’ MAI AVVENUTO!!!

Considerando che un viaggio completo con 12 partecipanti (ossia il sold out di Viaggi Solidali, che nell’ottica del turismo responsabile ha sempre sostenuto la necessità di viaggiare in gruppi medio-piccoli di 12 persone) genera un totale di 840 euro di “quote solidali”, sarà proprio questa la cifra che Viaggi Solidali destinerà a ciascuno dei progetti che beneficeranno della campagna “Turisti solidali”.
La campagna parte il 2 febbraio 2021 con l’obiettivo di far partire 23 (come 23 sono le destinazioni su cui Viaggi Solidali abitualmente organizza viaggi di turismo responsabile) viaggi virtuali entro l’estate 2021 quando ci si augura possano, seppur lentamente, ricominciare i viaggi reali.
Per il lancio della campagna, grazie all’importante contributo del gruppo “Amici di Viviana”, sono già stati confermati i primi 6 viaggi virtuali (Birmania, Marocco, Senegal, Ecuador, Bosnia e Romania) che partiranno entro il 15 febbraio 2021. Altri se ne aggiungeranno nei prossimi mesi: l’impegno di Viaggi Solidali è di proseguire con almeno un viaggio virtuale a settimana.

È importante sottolineare che i protagonisti di questa iniziativa non sono solo i soci di Viaggi Solidali, ma anche e soprattutto i viaggiatori e gli amici di Viaggi Solidali, che hanno alimentato il “fondo di solidarietà” con le proprie generose donazioni, raccolte anche nel recente periodo festivo.

Namibia_4

La piattaforma che raccoglie i fondi di questa campagna è ilMioDono.it.
Sulla piattaforma è possibile, oltre alla donazione libera, sottoscrivere una o più quote di solidarietà, idealmente per quante sono le persone che partecipano al viaggio virtuale della solidarietà.
Inoltre, come per ogni viaggio è possibile anche acquistare un souvenir del viaggio della solidarietà magari collegandolo ad una meta di un viaggio reale fatto in passato o sognato per il futuro.
Potrete scegliere fra una delle tante proposte di frasi stilizzate su quaderni, tazze, t-shirt e realizzate dall’agenzia Arcastudio per Viaggi Solidali e disponibili sul sito di Worth Wearing.
Per ogni acquisto fatto la piattaforma, trattenuti i costi di produzione e commercializzazione, farà una donazione a Viaggi Solidali. Le somme raccolte saranno interamente devolute al progetto Turisti Solidali.

L’iniziativa “Turisti Solidali”, che gode del patrocinio dell’Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR) e la cui trasparenza è garantita da un Comitato di garanzia, formato da personalità indipendenti, a tutela del corretto uso dei fondi: Maurizio Davolio (presidente AITR), Alfredo Somoza (presidente Icei), Francesco Vietti (docente di Antropologia del Turismo all’Università di Milano Bicocca).
La campagna è stata presentata nell’ambito del ciclo di incontri online “AITR incontra”, martedì 2 febbraio alle 17, su Zoom

VIAGGI SOLIDALI

Società Cooperativa Sociale Onlus
P.zza della Repubblica, 14
10152 TORINO
Tel: 011-4379468
Email: info@viaggisolidali.it
P.IVA: 08998700010

Silver medal, best Innovation
by a Tour Operator


DOCUMENTAZIONE

Assicurazioni viaggiatore
Contratto di viaggio
Copyright

Rea: TO - 1016818
Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
Polizza insolvenza: Nobis / Polizza n. 6006002119/N

Privacy Policy

SIAMO SOCI DI



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER