top of page
Monks receive alms bowl at countryside of Thailand_edited.jpg

Brasile, l’autenticità di un Paese in pieno cambiamento


Il Brasile è da qualche tempo di nuovo sotto i riflettori internazionali e, forse per la prima volta nella sua storia moderna, a fare notizia non è la sua Nazionale di calcio o il Carnevale di Rio quanto piuttosto la sorprendente corsa allo sviluppo economico e sociale del Paese, inaugurata con l’elezione del suo ex dirigente sindacalista Lula a capo del governo, divenuta ormai inarrestabile. Certo le contraddizioni tra i più ricchi e i sempre poveri non mancano, ma l’euforia per un cambiamento che si fa più vicino e reale è palpabile ovunque. Dunque, quale migliore occasione per visitare il Brasile prima che i due prossimi grandi eventi in programma (Mondiali del 2014 e delle Olimpiadi del 1916) non contribuiscano a mutare ancora più freneticamente il volto di questo Paese? Per un’esperienza di turismo responsabile e interscambio culturale con le realtà sociali,ProgettoMondo Mlal propone di raggiungere Casa Encantada, un Centro Interculturale e una casa di ospitalità aperta a Salvador de Bahia sulla scia di 35 anni di presenza di ProgettoMondo Mlal in Brasile. Con la cooperativa Viaggi Solidali, che come la nostra organizzazione fa parte dell’Associazione italiana Turismo Responsabile, abbiamo elaborato una proposta di viaggio di 15 giorni attraverso lo stato di Bahia che coniuga l’esperienza naturalistica alla conoscenza sociale culturale dei suoi abitanti. Il viaggio, ideale per la coppia in viaggio di nozze così come per un gruppo di amici che vuole lasciare le solite rotte dei tour operator internazionali, propone di immergersi per due settimane nella caratteristica atmosfera bahiana di Salvador, riconoscere le radici culturali dell’antica tradizione portoghese che affonda nell’afro…, vivere il suo mare cristallino dalla parte dei suoi abitanti (i pescatori di Acupe o gli ecologisti di Tamar), esplorare il suo entroterra a partire dalla bellezza naturale della Chapata Diamantina fino alla realtà socio-produttiva dei terreni occupati dal movimento Sem Terra, lasciandosi guidare da personale sempre esperto e motivato, attraverso il famoso centro storico del Pelorinho come anche nelle periferie popolari di Salvador, tra i bambini di Casa do Sol, per poi tornare ogni sera in un’accogliente pousada brasiliana che guarda al turismo responsabile come a un diverso stile di accoglienza e a un’affascinante opportunità di conoscenza.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page