NEWITALIA: Abruzzo, parco nazionale Majella

Camminate fra gli Eremi di Celestino V

€ 565


7 giorni e 6 notti

INFORMAZIONI UTILI

  • VITTO E ALLOGGIO

    I pernottamenti sono previsti in appartamenti con uso cucina, in camere doppie o triple con servizi, per piccolo e suggestivo borgo di Guardiagrele. Sono compresi 2 pranzi e 1 cena, al centro Grande Faggio e in agriturismi.

  • TRASPORTI

    Il viaggio è pensato in formula self drive, quindi con trasporto autonomo. Sono previste escursioni a piedi e passeggiate dal dislivello minimo.

  • CLIMA

    Il clima è quello tipico di montagna e alta montagna. Fresco e ventilato d'estate. Rigido, piovoso e con molte precipitazione d’inverno.

  • DOCUMENTI E SALUTE

    Carta d’identità. Il viaggio è adatto a tutti e adatto anche a famiglie con bambini curiosi che amano l'aria aperta e la natura.

PRENOTA SENZA IMPEGNI

    Vorresti saperne di più su questa proposta di viaggio? Rivolgiti a me!

    EVA

    Responsabile viaggio


    Ricordati diprendere visione della nostra Privacy Policy

    1. Loading ...

    Il fascino del viaggio

    Una fetta di storia della Majella raccontata da un testimone d’eccezione: la pietra.Difficilmente vedremo sorgere questi eremi in luoghi banali, ma sempre in corrispondenza di ambienti naturali davvero grandiosi, violenti nel loro manifestarsi agli occhi dell'uomo come qualcosa di completamente antitetico al paesaggio dell'abitudine, della quotidianità. Così saranno spesso, come vedremo, i boschi impenetrabili e oscuri, i corsi d'acqua vergine,  i valloni incassati e le rocce ad offrire all'uomo del passato la possibilità di sviluppare maggiormente il proprio senso religioso. La sacralità che da sempre aleggia sulla montagna della Majella attirò, attorno all'anno Mille, schiere di religiosi che stabilendosi nel profondo dei suoi valloni costruirono, adattando le cavità naturali, numerose chiese rupestri. Nel 1200, dopo quasi due secoli di decadenza, Pietro da Morrone, il futuro Celestino V, riportò a nuova vita i numerosi eremi ormai diruti e grazie alla sua opera oggi possiamo ammirare queste splendide costruzioni. Alcuni sono raggiungibili in auto, altri solo a piedi e, spesso, con percorsi non facili. Di sicuro la zona con la più alta concentrazione si trova nel versante occidentale della Majella, lungo due profonde vallate contigue: quella di S. Spirito e quella dell’Orfento.

    Plus solidale

    Durante il soggiorno è prevista la visita al Grande Faggio, Centro di Educazione ed Esperienza Ambientale, dove Fabrizio vi racconterà leggende e storie legate a Pretoro e al lupo appenninico. Le quote di solidarietà andranno a sostenere il lavoro del centro. Interessante ed inconsueta ci sarà l’incontro con l’apicoltura Bianco. Un’azienda che conduce il nomadismo apistico, seguendo l’andamento stagionale e territoriale delle fioriture:  “…quando in alcune località stanno per sbocciare i fiori, portiamo le api in villeggiatura…”. 

    TUTTE LE TAPPE

    • GIORNO 1: Guardiagrele

      Arrivo a Guardiagrele in autonomia e sistemazione.

    • GIORNO 2: Eremo di San Bartolomeo

      Escursione e visita guidata all'Eremo di San Bartolomeo e nel pomeriggio visita all'Eremo di Santo Spirito a Majella, raggiungibile in auto.

    • GIORNO 3: Caramaico

      Escursione nella valle dell'Orfento. Camminata nella verdissima Valle dove scorre l’omonimo fiume, uno dei principali della Majella. Visita all'apicoltura Bianco. L'azienda conduce il nomadismo apistico, seguendo l’andamento stagionale e territoriale delle fioriture.

    • GIORNO 4: Rifugio Pomilio

      Escursione classica alla Blockhaus, in quota, lungo il crinale di Scrimacavallo e alla Tavola dei Briganti che è un affioramento roccioso posto in cresta, nelle vicinanze di Monte Cavallo, sul tavolato roccioso sono presenti molte interessanti iscrizioni ed incisioni rupestri, opera di pastori.

    • GIORNO 5: Serramonacesca

      Escursione guidata e visita di San Liberatore a Majella e all'Eremo di Sant'Onofrio.

    • GIORNO 6: Pretoro

      Camminata nel borgo di Pretoro e visita alla realtà associativa didattica Il Grande Faggio Centro di Educazione ed Esperienza Ambientale.

    • GIORNO 7: Rientro

      Partenza e rientro.

    I NOSTRI ACCOMPAGNATORI

    Viaggi Solidali

    Viaggi Solidali

    Ad accompagnare il viaggio vi sarà il nostro partner e guida locale che da anni, collaborano insieme a noi alle proposte di turismo responsabile.

      6149

      FOTO GALLERY

      VIAGGI SOLIDALI

      Società Cooperativa Sociale Onlus
      P.zza della Repubblica, 14
      10152 TORINO
      Tel: 011-4379468
      Email: info@viaggisolidali.it
      P.IVA: 08998700010

      Silver medal, best Innovation
      by a Tour Operator


      DOCUMENTAZIONE

      Assicurazioni viaggiatore
      Contratto di viaggio
      Copyright

      Rea: TO - 1016818
      Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
      Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
      Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
      Polizza insolvenza: Nobis / Polizza n. 6006002119/N

      Privacy Policy

      SIAMO SOCI DI



      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

      Registrandoti alla Newsletter acconsenti alla nostra Privacy Policy