BOSNIA: la Jugoslavia, 20 anni dopo

Viaggio in Serbia e Bosnia: ricordare il passato e immaginare il futuro

€ 985 + volo


8 giorni e 7 notti

INFORMAZIONI UTILI

  • VITTO E ALLOGGIO

    Si dormirà in piccoli hotel, B&B e famiglie. I pasti saranno consumati in piccoli ristoranti o in famiglia in modo da gustare la tipica cucina balcanica.

  • TRASPORTI

    Un pulmino privato sarà a disposizione del gruppo per tutta la durata del viaggio, le strade e i collegamenti non sono in perfette condizioni ma in ogni caso non ci saranno spostamenti eccessivamente faticosi.

  • CLIMA

    Il clima di Serbia e Bosnia è continentale, primavera ed estate sono ottime stagioni per visitare questi paesi.

  • DOCUMENTI E SALUTE

    Carta d'identità valida per l'espatrio o passaporto. Nessuna vaccinazione e nessun visto è richiesto.

PRENOTA SENZA IMPEGNI

    Domande e curiosità su questo itinerario? Contattami!

    ALFREDO

    Responsabile viaggio


    Il tuo nome (richiesto)

    Il tuo cognome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo messaggio (richiesto)

    Hai preso visione della nostra Privacy Policy
     Acconsento al trattamento dei miei dati

    Il fascino del viaggio

    Un itinerario per ricordare, o forse scoprire, il paese che fu la Jugoslavia. A vent'anni dal conflitto più drammatico dell'Europa del secondo Novecento, Viaggi Solidali vi propone di partire per un viaggio a cavallo tra la Serbia e la Bosnia-Erzegovina: il cuore dell'itinerario è certamente Sarajevo, con il suo mercato, le moschee, la Biblioteca, ma anche con il Museo del Tunnel e le altre testimonianze dell'assedio più lungo della storia moderna. Non mancherà una visita a Mostar, la città del ponte, simbolo, al tempo stesso, d'incontro e di scontro, di pace e di guerra. Altre tappe importanti a Srebrenica, la città della strage, e a Trsic, in un Ecovillaggio immerso nella quiete della natura, per godere la bellezza del paesaggio rurale. Conclude l'esperienza la visita di Belgrado, oggi capitale della Serbia, da dove tutto è cominciato e dove occorre necessariamente tornare per capire la complessa storia della regione. 

    Plus solidale

    Un viaggio ad alto tasso di impegno sociale e civile: a Sarajevo incontreremo i dirigenti dell’associazione Education builds Bosnia&Erzegovina, che dal 1994 finanzia borse per studenti meritevoli, nella convinzione che l'educazione e il rispetto dell'infanzia siano l'unica possibilità per un futuro di pace. A Srebrenica saremo ospiti delle donne dell'ONG Sara, nata non solo per ricordare l'eccidio, ma anche per donare un futuro ai sopravvissuti che sono tornati o rimasti a vivere in città.

    TUTTE LE TAPPE

    • GIORNO 1: Italia – Belgrado

      Volo dall'Italia, arrivo a Belgrado e visita del centro storico.

    • GIORNO 2: Belgrado – Visegrad - Sarajevo

      Si viaggia: tappa nella città di Ivo Andric e del Ponte sulla Drina, immortalato nel romanzo premio Nobel del 1961, e arrivo serale a Sarajevo

    • GIORNO 3: Sarajevo

      Intera giornata dedicata alla più bella città dei Balcani, sospesa tra Est e Ovest, tra atmosfere austriache e ottomane e la memoria dell'assedio degli anni '90.

    • GIORNO 4: Sarajevo - Mostar – Sarajevo

      Visita in giornata alla città del Ponte, simbolo della difficile convivenza nei Balcani, Intera giornata dedicata alla più bella città dei Balcani, con la sua atmosfera ottomana e la memoria dell'assedio degli anni '90.

    • GIORNO 5: Sarajevo - Srebrenica

      In mattinata ancora Sarajevo e la memoria del suo assedio. In serata, incontro e ospitalità a Srebrenica con le donne dell'ONG Sara.

    • GIORNO 6: Srebrenica - Trsic

      Visita del museo del massacro, simbolo della guerra degli anni Novanta. Nel pomeriggio trasferimento all'ecoselo nella quiete rurale.

    • GIORNO 7: Trsic - Belgrado

      Trasferimento a Belgrado e visita al mausoleo di Tito.

    • GIORNO 8: Belgrado - Italia

      In base all'orario del volo, ultima visita della capitale e rientro in Italia.

    I NOSTRI ACCOMPAGNATORI

    Diego

    Diego

    Docente a Torino, guida di viaggio nei paesi ex-jugoslavi, organizzatore di progetti europei e scambi culturali in Serbia e Bosnia, ho anche scritto uno spettacolo teatrale, "Indicazioni stradali sparse per terra" sulle guerre jugoslave degli anni '90.

      4945
      Eric

      Eric

      Sono uno studioso della Jugoslavia, storico freelance e regista autodidatta. Sono autore, tra gli altri, di “Alleati del nemico. L’occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943)” (Laterza) e del libro+docufilm “Sarajevo Rewind 2014>1914”. Alcune delle mie prime avventure balcaniche le potete trovare in “Nema problema!”.

        4952
        Chiara

        Chiara

        Sono un'attrice e formatrice teatrale, laureata in Filosofia. Da alcuni anni ormai progetti di scambio o amicizie indissolubili nate oltre Adriatico mi portano in Bosnia e Serbia. Amo accompagnare i viaggiatori anche attraverso letture di brani e poesie tratte dalla letteratura bosniaca classica e contemporanea.

          7147

          FOTO GALLERY

          VIAGGI SOLIDALI

          Società Cooperativa Sociale Onlus
          P.zza della Repubblica, 14
          10152 TORINO
          Tel: 011-4379468
          Email: info@viaggisolidali.it
          P.IVA: 08998700010

          Silver medal, best Innovation
          by a Tour Operator


          DOCUMENTAZIONE

          Assicurazioni viaggiatore
          Contratto di viaggio
          Copyright

          Rea: TO - 1016818
          Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
          Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
          Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
          Polizza insolvenza: CBL Insurance Europe

          Privacy Policy

          SIAMO SOCI DI



          ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

          Registrandoti alla Newsletter acconsenti alla nostra Privacy Policy