BOSNIA: la Jugoslavia, 20 anni dopo

Viaggio in Serbia e Bosnia: ricordare il passato e immaginare il futuro

€ 920 + volo


8 giorni e 7 notti

INFORMAZIONI UTILI

  • VITTO E ALLOGGIO

    Si dormirà in piccoli hotel, B&B e famiglie. I pasti saranno consumati in piccoli ristoranti o in famiglia in modo da gustare la tipica cucina balcanica.

  • TRASPORTI

    Un pulmino privato sarà a disposizione del gruppo per tutta la durata del viaggio, le strade e i collegamenti non sono in perfette condizioni ma in ogni caso non ci saranno spostamenti eccessivamente faticosi.

  • CLIMA

    Il clima di Serbia e Bosnia è continentale, primavera ed estate sono ottime stagioni per visitare questi paesi.

  • DOCUMENTI E SALUTE

    Carta d'identità valida per l'espatrio con validità residua di almeno 3 mesi dalla data del rientro in Italia. Nessuna vaccinazione e nessun visto è richiesto.

PRENOTA SENZA IMPEGNI

    Domande e curiosità su questo itinerario? Contattami!

    ALFREDO

    Responsabile viaggio


    Ricordati diprendere visione della nostra Privacy Policy

    1. Loading ...

    Il fascino del viaggio

    Un itinerario per ricordare, o forse scoprire, il paese che fu la Jugoslavia. A vent'anni dal conflitto più drammatico dell'Europa del secondo Novecento, Viaggi Solidali vi propone di partire per un viaggio a cavallo tra la Serbia e la Bosnia-Erzegovina: il cuore dell'itinerario è certamente Sarajevo, con il suo mercato, le moschee, la Biblioteca, ma anche con il Museo del Tunnel e le altre testimonianze dell'assedio più lungo della storia moderna. Non mancherà una visita a Mostar, la città del ponte, simbolo, al tempo stesso, d'incontro e di scontro, di pace e di guerra. Altre tappe importanti a Srebrenica, la città della strage, e a Trsic, in un Ecovillaggio immerso nella quiete della natura, per godere la bellezza del paesaggio rurale. Conclude l'esperienza la visita di Belgrado, oggi capitale della Serbia, da dove tutto è cominciato e dove occorre necessariamente tornare per capire la complessa storia della regione. 

    Plus solidale

    Un viaggio ad alto tasso di impegno sociale e civile: a Sarajevo incontreremo i dirigenti dell’associazione Education builds Bosnia&Erzegovina, che dal 1994 finanzia borse per studenti meritevoli, nella convinzione che l'educazione e il rispetto dell'infanzia siano l'unica possibilità per un futuro di pace. A Srebrenica saremo ospiti delle donne dell'ONG Sara, nata non solo per ricordare l'eccidio, ma anche per donare un futuro ai sopravvissuti che sono tornati o rimasti a vivere in città.

    TUTTE LE TAPPE

    • GIORNO 1: Italia – Belgrado

      Volo dall'Italia, arrivo a Belgrado e visita del centro storico.

    • GIORNO 2: Belgrado – Visegrad - Sarajevo

      Si viaggia: tappa nella città di Ivo Andric e del Ponte sulla Drina, immortalato nel romanzo premio Nobel del 1961, e arrivo serale a Sarajevo

    • GIORNO 3: Sarajevo

      Intera giornata dedicata alla più bella città dei Balcani, sospesa tra Est e Ovest, tra atmosfere austriache e ottomane e la memoria dell'assedio degli anni '90.

    • GIORNO 4: Sarajevo - Mostar – Sarajevo

      Visita in giornata alla città del Ponte, simbolo della difficile convivenza nei Balcani, Intera giornata dedicata alla più bella città dei Balcani, con la sua atmosfera ottomana e la memoria dell'assedio degli anni '90.

    • GIORNO 5: Sarajevo - Srebrenica

      In mattinata ancora Sarajevo e la memoria del suo assedio. In serata, incontro e ospitalità a Srebrenica con le donne dell'ONG Sara.

    • GIORNO 6: Srebrenica - Trsic

      Visita del museo del massacro, simbolo della guerra degli anni Novanta. Nel pomeriggio trasferimento all'ecoselo nella quiete rurale.

    • GIORNO 7: Trsic - Belgrado

      Trasferimento a Belgrado e visita al mausoleo di Tito.

    • GIORNO 8: Belgrado - Italia

      In base all'orario del volo, ultima visita della capitale e rientro in Italia.

    I NOSTRI ACCOMPAGNATORI

    Diego

    Diego

    Docente a Torino, guida di viaggio nei paesi ex-jugoslavi, organizzatore di progetti europei e scambi culturali in Serbia e Bosnia, ho anche scritto uno spettacolo teatrale, "Indicazioni stradali sparse per terra" sulle guerre jugoslave degli anni '90.

      4945
      Eric

      Eric

      Sono uno studioso della Jugoslavia, storico freelance e regista autodidatta. Sono autore, tra gli altri, di “Alleati del nemico. L’occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943)” (Laterza) e del libro+docufilm “Sarajevo Rewind 2014>1914”. Alcune delle mie prime avventure balcaniche le potete trovare in “Nema problema!”.

        4952
        Chiara

        Chiara

        Sono un'attrice e formatrice teatrale, laureata in Filosofia. Da alcuni anni ormai progetti di scambio o amicizie indissolubili nate oltre Adriatico mi portano in Bosnia e Serbia. Amo accompagnare i viaggiatori anche attraverso letture di brani e poesie tratte dalla letteratura bosniaca classica e contemporanea.

          7147

          FOTO GALLERY

          VIAGGI SOLIDALI

          Società Cooperativa Sociale Onlus
          P.zza della Repubblica, 14
          10152 TORINO
          Tel: 011-4379468
          Email: info@viaggisolidali.it
          P.IVA: 08998700010

          Silver medal, best Innovation
          by a Tour Operator


          DOCUMENTAZIONE

          Assicurazioni viaggiatore
          Contratto di viaggio
          Copyright

          Rea: TO - 1016818
          Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
          Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
          Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
          Polizza insolvenza: Nobis / Polizza n. 6006002119/N

          Privacy Policy

          SIAMO SOCI DI



          ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

          Registrandoti alla Newsletter acconsenti alla nostra Privacy Policy