ARMENIA: il regno dei monasteri

Alla scoperta di una delle più antiche "culle di civiltà"

€ 1.450 + volo


11 giorni e 10 notti

INFORMAZIONI UTILI

  • VITTO E ALLOGGIO

    Pernottamento in hotel a Yerevan ed in famiglia lungo il resto del Paese. Per il resto del tragitto si è ospitati presso le famiglie in camere doppie o triple. A mezzogiorno i pasti vengono abitualmente serviti presso ristoranti locali; a volte sono previsti anche dei pic-nic. Le cene saranno sia presso le famiglie, sia presso ristoranti locali.

  • TRASPORTI

    Ci si sposta utilizzando mezzi noleggiati con autista (minibus, 4x4 e taxi).

  • CLIMA

    Il clima è in genere molto secco. Le estati sono caldo-torride, con temperature che variano dai 17° C ai 32° C.

  • DOCUMENTI E SALUTE

    Il passaporto deve essere in corso di validità almeno per i 6 mesi successivi al giorno della partenza. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie.

Vuoi saperne di più? Scrivimi!!!

Maria teresa

Responsabile viaggio


Ricordati diprendere visione della nostra Privacy Policy

  1. Loading ...

Il fascino del viaggio

Un viaggio a cavallo fra Europa ed Asia, in una terra di monasteri e chiese dove vive un popolo dalla cultura millenaria. L’Armenia è stata la culla della civiltà: ha ospitato le popolazioni babilonese, assira ed egiziana ed è stato il primo stato cristiano al mondo. Il viaggio inizia dalla capitale Yerevan con i suoi monumenti e le escursioni a Echmiadzin, Santa Sede della Chiesa Apostolica Armena, al tempio ellenico di Garni ed al sito troglodita di Gheghard. Si partirà poi verso il nord-est del paese per soggiornare a Dilijan: prima si costeggeranno le sponde del lago Sevan sino al villaggio di Vardenis. Si lasceranno i grandi spazi per addentrarsi nel paesaggio meridionale, più roccioso ed accidentato sino a raggiungere Chiva, Goris e l'impressionante monastero di Tatev che si erge su un sperone roccioso. Infine visita dei monasteri (Haghartsin, Noravank), per ammirare i caratteristici khatchkars nel cimitero medievale di Noraduz ed un antico Caravanserraglio a Selim.  

Plus solidale

L'accoglienza in famiglia, soprattutto in paesi e culture poco conosciuti e spesso lontani dallo stile di vita a cui si è abituati, è il modo migliore per avvicinarci con autenticità ai luoghi visitati ed ai loro abitanti. In questo viaggio ci si avvicina in prima persona a tradizioni, usi e costumi provando qualche passo di danze tradizionali o realizzando una ricetta locale; si conoscono mestieri tradizionali (lo scultore di khachkar) ed i segreti di piccoli produttori agricoli (centro di apicoltura ed un piccolo caseificio). A Vardenis si condivide una giornata con i membri dall'associazione Aregouni, i cui progetti vengono finanziati dal Fondo per lo Sviluppo di Viaggi Solidali in collaborazione col nostro partner francese Vision du Monde.

TUTTE LE TAPPE

  • GIORNO 1: Italia – Yerevan

    Volo dall'Italia, arrivo nella capitale Yerevan e (a seconda dell’operativo voli) prima visita della città. Pernottamento in albergo.

  • GIORNO 2: Echmiadzin – Yerevan

    Escursione a Echmiadzin per assistere alle cerimonia religiosa della Chiesa Apostolica armena. Visita al Museo del Memoriale e del Genocidio a Yerevan.

  • GIORNO 3: Garni – Gheghard – Yerevan

    Escursione giornaliera al tempio ellenico di Garni ed al monastero troglodita di Gheghard con concerto di musica spirituale.

  • GIORNO 4: Yerevan – Dilijan

    Si parte per il nord-est del Paese. Visita al monastero di Haghartsin. Pernottamento in famiglia a Dilijan con breve corso di cucina da Nouné.

  • GIORNO 5: Noraduz – Sevan – Vardenis

    Si costeggia il lago Sevan con sosta al cimitero medievale di khatchkars a Noraduz. Arriviamo a Vardenis, ospiti dell'associazione Aregouni.

  • GIORNO 6: Vardenis

    Giornata di attività e visite nei dintorni di Vardenis. Dal viticultore locale di olivello spinoso allo scultore di Khatchkars. Cena dell’arrivederci condivisa.

  • GIORNO 7: Selim – Norovank – Chiva

    Dai grandi spazi del lago Sevan puntiamo verso il sud montuoso ed accidentato. Visita al magnifico monastero di Noravank. Cena e pernottamento in famiglia.

  • GIORNO 8: Chiva – Tatev

    Partenza per l’estremo sud del Paese. Visita al campo megalitico di Karahoudj. Con la più lunga funivia del mondo accesso e visita all'impressionante monastero di Tatev.

  • GIORNO 9: Goris – Khendzoresk – Chiva

    Sosta al Ponte del Diavolo a Goris sull’antica via della Seta. Partenza per il villaggio troglodita di Khendzoresk e rientro a Chiva con cena e pernottamento in famiglia.

  • GIORNO 10: Chiva – Yerevan

    Ritorno alla capitale. Ultime visite e tempo libero prima della cena dell'arrivederci in ristorante a Yerevan.

  • GIORNO 11: Yerevan – Italia

    Transfer in aeroporto e partenza per l'Italia.

I NOSTRI ACCOMPAGNATORI

Vision du Monde

Vision du Monde

Questo itinerario è realizzato in collaborazione con gli accompagnatori e le guide parlanti italiano del nostro partner francese di turismo responsabile.

    4965

    FOTO GALLERY

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    • Armenia

    VIAGGI SOLIDALI

    Società Cooperativa Sociale Onlus
    P.zza della Repubblica, 14
    10152 TORINO
    Tel: 011-4379468
    Email: info@viaggisolidali.it
    P.IVA: 08998700010

    Silver medal, best Innovation
    by a Tour Operator


    DOCUMENTAZIONE

    Bilancio Sociale 2020
    Assicurazioni viaggiatore
    Contratto di viaggio
    Copyright

    Rea: TO - 1016818
    Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
    Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
    Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
    Polizza insolvenza: TUA ASSICURAZIONE - polizza n 40321512001705

    Privacy Policy

    SIAMO SOCI DI



    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER