ARMENIA: il regno dei monasteri

Alla scoperta di una delle più antiche "culle di civiltà"

€ 1.240 + volo


11 giorni e 10 notti

INFORMAZIONI UTILI

  • VITTO E ALLOGGIO

    Pernottamento in hotel a Yerevan ed in famiglia lungo il resto del Paese. Per il resto del tragitto si è ospitati presso le famiglie in camere doppie o triple. A mezzogiorno i pasti vengono abitualmente serviti presso ristoranti locali; a volte sono previsti anche dei pic-nic. Le cene saranno sia presso le famiglie, sia presso ristoranti locali.

  • TRASPORTI

    Ci si sposta utilizzando mezzi noleggiati con autista (minibus, 4x4 e taxi).

  • CLIMA

    Il clima è in genere molto secco. Le estati sono caldo-torride, con temperature che variano dai 17° C ai 32° C.

  • DOCUMENTI E SALUTE

    Il passaporto deve essere in corso di validità almeno per i 6 mesi successivi al giorno della partenza. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie.

PRENOTA SENZA IMPEGNI

    Informazioni e curiosità su questo itinerario? Contattami!

    Enrico

    Responsabile viaggio

    1. Loading ...

    Il fascino del viaggio

    Un viaggio a cavallo fra Europa ed Asia, in una terra di monasteri e chiese dove vive un popolo dalla cultura millenaria. L’Armenia è stata la culla della civiltà: ha ospitato le popolazioni babilonese, assira ed egiziana ed è stato il primo stato cristiano al mondo. Il viaggio inizia dalla capitale Yerevan con i suoi monumenti e le escursioni a Echmiadzin, Santa Sede della Chiesa Apostolica Armena, al tempio ellenico di Garni ed al sito troglodita di Gheghard. Si partirà poi verso il nord-est del paese per soggiornare a Dilijan: prima si costeggeranno le sponde del lago Sevan sino al villaggio di Vardenis. Si lasceranno i grandi spazi per addentrarsi nel paesaggio meridionale, più roccioso ed accidentato sino a raggiungere Chiva, Goris e l'impressionante monastero di Tatev che si erge su un sperone roccioso. Infine visita dei monasteri (Haghartsin, Noravank), per ammirare i caratteristici khatchkars nel cimitero medievale di Noraduz ed un antico Caravanserraglio a Selim

    Plus solidale

    L'accoglienza in famiglia, soprattutto in paesi e culture poco conosciuti e spesso lontani dallo stile di vita a cui si è abituati, è il modo migliore per avvicinarci con autenticità ai luoghi visitati ed ai loro abitanti. In questo viaggio ci si avvicina in prima persona a tradizioni, usi e costumi provando qualche passo di danze tradizionali o realizzando una ricetta locale; si conoscono mestieri tradizionali (lo scultore di khachkar) ed i segreti di piccoli produttori agricoli (centro di apicoltura ed un piccolo caseificio). A Vardenis si condivide una giornata con i membri dall'associazione Aregouni, i cui progetti vengono finanziati dal Fondo per lo Sviluppo di Viaggi Solidali in collaborazione col nostro partner francese Vision du Monde.

    TUTTE LE TAPPE

    • GIORNO 1: Italia – Yerevan

      Volo dall'Italia, arrivo nella capitale Yerevan e (a seconda dell’operativo voli) prima visita della città. Pernottamento in albergo.

    • GIORNO 2: Echmiadzin – Yerevan

      Escursione a Echmiadzin per assistere alle cerimonia religiosa della Chiesa Apostolica armena. Visita al Museo del Memoriale e del Genocidio a Yerevan.

    • GIORNO 3: Garni – Gheghard – Yerevan

      Escursione giornaliera al tempio ellenico di Garni ed al monastero troglodita di Gheghard con concerto di musica spirituale.

    • GIORNO 4: Yerevan – Dilijan

      Si parte per il nord-est del Paese. Visita al monastero di Haghartsin. Pernottamento in famiglia a Dilijan con breve corso di cucina da Nouné.

    • GIORNO 5: Noraduz – Sevan – Vardenis

      Si costeggia il lago Sevan con sosta al cimitero medievale di khatchkars a Noraduz. Arriviamo a Vardenis, ospiti dell'associazione Aregouni.

    • GIORNO 6: Vardenis

      Giornata di attività e visite nei dintorni di Vardenis. Dal viticultore locale di olivello spinoso allo scultore di Khatchkars. Cena dell’arrivederci condivisa.

    • GIORNO 7: Selim – Norovank – Chiva

      Dai grandi spazi del lago Sevan puntiamo verso il sud montuoso ed accidentato. Visita al magnifico monastero di Noravank. Cena e pernottamento in famiglia.

    • GIORNO 8: Chiva – Tatev

      Partenza per l’estremo sud del Paese. Visita al campo megalitico di Karahoudj. Con la più lunga funivia del mondo accesso e visita all'impressionante monastero di Tatev.

    • GIORNO 9: Goris – Khendzoresk – Chiva

      Sosta al Ponte del Diavolo a Goris sull’antica via della Seta. Partenza per il villaggio troglodita di Khendzoresk e rientro a Chiva con cena e pernottamento in famiglia.

    • GIORNO 10: Chiva – Yerevan

      Ritorno alla capitale. Ultime visite e tempo libero prima della cena dell'arrivederci in ristorante a Yerevan.

    • GIORNO 11: Yerevan – Italia

      Transfer in aeroporto e partenza per l'Italia.

    I NOSTRI ACCOMPAGNATORI

    Vision du Monde

    Vision du Monde

    Questo itinerario è realizzato in collaborazione con gli accompagnatori e le guide parlanti italiano del nostro partner francese di turismo responsabile.

      4965

      FOTO GALLERY

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      • Armenia

      VIAGGI SOLIDALI

      Società Cooperativa Sociale Onlus
      P.zza della Repubblica, 14
      10152 TORINO
      Tel: 011-4379468
      Email: info@viaggisolidali.it
      P.IVA: 08998700010

      Silver medal, best Innovation
      by a Tour Operator


      DOCUMENTAZIONE

      Assicurazioni viaggiatore
      Contratto di viaggio
      Copyright

      Rea: TO 10818
      Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
      Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
      Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
      Polizza insolvenza: CBL Insurance Europe

      Privacy Policy

      SIAMO SOCI DI



      ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

      Registrandoti alla Newsletter acconsenti alla nostra Privacy Policy