TITLE

DESCRIPTION

Albania, una e mille – Da Tirana a Scutari, tra storia e solidarietà

La seconda giornata del nostro tour è stata all’insegna delle splendide tracce lasciate in Albania dal periodo ottomano.

Lasciata la capitale, in mattinata abbiamo infatti visitato la cittadella di Kruje, patria dell’eroe nazionale albanese Skanderbeg, che contro i turchi lottò a lungo nel XV secolo. Oggi la “sua” città ha però curiosamente un’atmosfera tipicamente ottomana, con il bellissimo bazar dove è possibile acquistare antichità e oggetti d’antiquariato, e l’interessante Museo Etnografico, situato in un’abitazione di due secoli fa, dove è possibile capire come fosse la vita quotidiana degli abitanti di Kruje durante la dominazione ottomana.

La tappa successiva è stata una vera e propria sorpresa: un gustosissimo pranzo nell’agriturismo di Mrizi i Zanave, nel villaggio di Fishta, l’unico Convivium di Slow Food in Albania. Tutti prodotti a km 0 e biologici, cucinati secondo le ricette tradizionali della regione.

Poi, mentre il cielo si oscurava annunciando una pioggia rinfrescante (benvenuta, visto il caldo del primo giorno!) l’arrivo a Scutari, la principale città del nord del paese. Qui non sono davvero mancanti gli incontri di carattere sociale e solidale, a partire da quello con il direttore e il personale del Villaggio della Pace, dove abbiamo poi pernottato: un centro costruito nel 1998-1999 per ospitare i profughi kosovari, e che oggi sostiene le fasce più deboli della popolazione, le donne e i bambini rom.

Molto affascinante anche la visita della fototeca Marubi, dove sono esposte antiche fotografie, scattate verso la metà dell’800, che permettono di capire come si vivesse in città in questo passato ormai lontano.

Insomma, come scrive Paola, una delle nostre compagne di viaggio: “Albania? In vacanza? Quella dei barconi pieni di disperati che conquistarono le coste pugliesi come i turchi a Otranto? Quante cose non sappiamo noi, appena al di là di quello stretto mare!

Bisogna andare a vedere le città, i paesi, le montagne, i fiumi ed i laghi che stanno dietro ai porti da cui si staccavano i barconi. Bisogna sentire le storie, leggere le scritte sui muri, ascoltare le persone che sono rimaste al di là del mare…”.

 

I viaggiatori del tour “Albania, una e mille”

Lascia un commento

Prossime partenze

Viaggi a partire dal: 21-10-2017
  • marocco ifni gzira plage Partenza: 21/10/2017 - Rientro: 05/11/2017
    La frontiera sahariana: là dove il deserto sprofonda nell'infinito oceano
  • Birmania Partenza: 27/10/2017 - Rientro: 11/11/2017
    Speciale Festival delle Mongolfiere a Taunggyi
    Terra dorata di pescatori, monaci, tribù etniche: un viaggio d'incontro
  • senegal sine saloum12 id45_2016 Partenza: 28/10/2017 - Rientro: 05/11/2017
    Il Senegal della diversità: riserve naturali, ospitalità e consapevolezza
  • Cuba Partenza: 04/11/2017 - Rientro: 19/11/2017
    Dall'Havana a Santiago, dai sogni del Che alle spiagge dorate
  • senegal parco djoudj pellicani Partenza: 11/11/2017 - Rientro: 19/11/2017
    I Parchi nazionali e non solo... il paradiso, a nord di Dakar

VIAGGI SOLIDALI

Società Cooperativa Sociale Onlus
P.zza della Repubblica, 14
10152 TORINO
Tel: 011-4379468
Email: info@viaggisolidali.it
P.IVA: 08998700010

Silver medal, best Innovation
by a Tour Operator


DOCUMENTAZIONE

Assicurazioni viaggiatore
Contratto di viaggio
Copyright

Rea: TO 10818
Albo delle Cooperative: A161747 del 05/01/2005
Lic. Ag. Viaggi n. UL/2005/65/7 del 12/05/2005
Assicurazione RCT/RCO: UNIPOL polizza 149563032
Polizza insolvenza: CBL Insurance Europe

Privacy Policy

SIAMO SOCI DI



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Registrandoti alla Newsletter acconsenti alla nostra Privacy Policy